I volumi delle operazioni «sintetiche» si sono ridotti di oltre un terzo a 50 miliardi negli ultimi 12 mesi. La banca italiana ha però raggiunto una quota del 30% del mercato. Nel 2023 lo scenario incerto continuerà a premiare gli operatori con relazioni più consolidate con gli investitori

Fonte: IlSole24Ore