La guerra in ucraina e la corsa delle materie prime affondano i mercati. A Milano non si arresta la caduta di Tim. Sotto pressione anche le banche, mentre sale Leonardo. Tokyo intanto ha perso il 2,94%. Ancora a picco il rublo

Fonte: IlSole24Ore